italiano deutsch english
La cantina Le persone Il Kellermeister La nostra Storia
Cantina San Michele Appiano
La nostra Storia

L’imperatore nascosto

Dal 1923, l’Italia fascista tenta di eliminare in Alto Adige tutti i ricordi alla vecchia Austria. Anche in fondo alla cantina nulla può ricordare l’Impero austro-ungarico. Pertanto la cooperativa San Michele preferisce portare al sicuro il volto dell’Imperatore Francesco Giuseppe intagliato in una botte commissionata nel 1913. Egli viene tolto e nascosto dietro la botte. Al posto dell’immagine dell’Imperatore viene affisso il volto del presidente-fondatore Leonhard Steinegger, la cui barba rigogliosa ricorda a tutti Francesco Giuseppe. Alla fine dell’era fascista, l’Imperatore ritorna al suo posto sulla botte, dove si trova ancora oggi.