italiano deutsch english
La cantina Le persone Il Kellermeister La nostra Storia
Cantina San Michele Appiano
La nostra Storia

La Seconda Guerra Mondiale e il dopoguerra

Più si avvicina la guerra, più l’inflazione fa schizzare i prezzi alle stelle. Durante questo periodo il vino si vende quasi da sé – come durante la Prima Guerra Mondiale. Nel 1943 il verbale annuncia che la “carenza di vino è talmente grande che questo verrà venduto solo ai clienti storici”. Sei settimane dopo la fine della guerra, la Cantina sociale San Michele trova un camion abbandonato con il quale rifornire i clienti altoatesini. Ma gli affari vanno male. Anche l’esportazione in Austria e Germania è crollata. La Conferenza di pace del 1946 non solo riconosce una prima autonomia all’Alto Adige (Trattato di Parigi), ma prevede anche un accordo commerciale tra il Trentino-Alto Adige, il Tirolo del Nord e il Vorarlberg, creando una piccola area di libero scambio (“Accordino”). Un primo grande passo per uscire dalle macerie.